Come prendersi cura di noi stessi in modo naturale e consapevole, senza ingredienti chimici dannosi che usiamo ogni giorno senza saperlo.

Piccoli ( forse?) cambiamenti del mercato



Dopo una continuativa , non scrupolosa ma comunque attenta visione dei prodotti che andavano a riempire gli scaffali di negozi , erboristerie/farmacie ed ipermercati che frequento, posso dire di aver notato un piccolo ma non ininfluente cambiamento di rotta per quanto riguarda gli ingredienti che compongono i cosmetici della grande distribuzione e la prensenza sempre più massiccia di cosmetici eco-biologici anche nel settore della piccola distribuzione dove sino a qualche tempo fa non si sapeva nemmeno cosa fosse la cosmesi biologica.

Incredulo e ben felice di questa nuova situazione mi sono reso conto di quanto internet ed in generale i mezzi di comunicazione non filtrati siano riusciti ad informare e far cambiare le scelte dei consumatori più attenti e non, alla cura della persona con una nuova visione del cosmetico , quella olistica.
La visione olistica nel cosmetico è il semplice passo/evoluzione che il mercato del naturale offre al cliente desideroso di prodotti e trattamenti naturali ed erboristici da poter usare comodamenta a casa senza rivolgersi a centri benessere-spa , con una speciale attenzione agli ingredienti che compogono il cosmetico, andando sempre di più sulla semplicità e genuinità del prodotto comprato.


L'ingresso sul mercato di aziende che offrono prodotti cosmetici naturali certificati a prezzo abbordabile nella grande distribuzione ha fatto sicuramente la gioia di chi -abituale cliente di negozi specializzati di prodotti sicuramente più costosi- si è trovato di fronte prodotti di ottimo livello con una costo nettamente inferiore nel negozio dove si fa la spesa tutti i giorni. Ma anche del cliente mediamente o non informato che vedendo il prodotto, ed attirato anche dal prezzo non proibitivo, ha deciso di prendersi cura di se nel migliore dei modi.


Se aggiungiamo il fatto che nei comuni cosmetici da banco , le aziende ( sicuramente sotto pressione dalla richiesta dei clienti , dalla nuova consapevolezza) stanno cambiando le formulazioni e si trovano sempre più spesso diciture tipo "sls free" "senza petrolati , siliconi"  "senza ammoniaca" ecc"  
Segno inequivocabile che l'informazione libera in quanche modo ha fatto centro.
Fattore non da tralasciare, ma anzi di grande impatto sul cambiamento, è stata la rinnovata aria di ecologia e di rispetto dell'ambiente che si sente in questo ultimo periodo. Il passaggio progressivo alle buste della spesa di bio-plastica vegetale, al contenimento delle emissioni di gas serra -vedesi Copenaghen in questi giorni- alle nuove e più moderne normative di smaltimento rifiuti/raccolta differenziata, alle campagne pubblicitarie delle aziende che hanno reso la dicitura Eco ( più per slogan eco-chic che per volontà) , un modello da seguire . Fattori che sicuramente hanno influito sulla vendita di cosmetici a basso impatto ambientale, come quelli eco-biologici che stanno avendo proprio in questo periodo una diffusione e un passaparola sicuramente meritato.

 Visto il trend del momento volevo menzionare l'apertura di un numero considerevole di agriturismi, ristoranti ed Hotel tutti biologici in Italia, fatto che , spero, possa far alzare ancor più il livello di qualità delle strutture e delle vacanze nel nostro paese per noi italiani e per gli esteri che sognano da sempre un clima ed un posto come il nostro.

Ora l'ultima speranza è quella di poter vedere nomi di grossi marchi come Nivea, l'Oreal, Testanera, Colgate/Palmolive Ecc. cambiare le formulazioni dei propri prodotti ed eliminare, o quantomeno snellire in modo pesante la presenza di ingredienti non degradabili (come i siliconi ed i petrolati) e dannosi per l'uomo e per l'ambiente( come i sequestranti o i rilasciatori di formaldeide), speranza purtroppo molto lontana dall'avverarsi per via dell'amore per il guadagno semplice ed il menefreghismo nel rispetto per l'ambiente, uomo ed animali che degrada queste aziende che ci offrono i prodotti che usiamo in quantità gigantesche ogni giorno.



Un piccolo cambiamento per un mondo più verde e per il nostro futuro in questo pianeta devastato dall'inquinamento , Accogliamolo a braccia aperte.








6 commenti:

palmy ha detto...

Interessantissima ossevazione: queste sì che sono notizie! Il mondo del web fa vera informazione!

marinella ha detto...

Ciao, è vero, l'ho notato anch'io.
Auguri di buone feste.

Mariella ha detto...

credo che alcuni marchi si siano fiondati sul mondo della cosmesi Biologica per "moda" ma le loro formulazioni, pur essendo verdi non sono molto valide...

di sicuro le grandi case continueranno a produrre cosmetici pieni di sostanze chimiche per i motivi da te esposti... purtroppo...

Kya ha detto...

Ciao, concordo con te, in diversi supermercati ho notato questo incremento di cosmetici naturali, ma proprio pochissimi giorni fa ho avuto una bruttissima sorpresa. :(
Nell'ipercoop della mia città c'è il reparto della parafarmacia, dove fanno bella mostra di sè i cosmetici della Weleda.
Vado ad acquistare l'olio alla rosa mosqueta Weleda e vedo che tutti i prodotti con quel marchio sono scontati e dell'olio nessuna traccia.
Chiedo alla commessa spiegazioni e lei mi dice che stanno facendo fuori tutte le scorte di magazzino, perchè non intendono più tenerlo.
Che delusione!
Spero che con gli altri marchi di cosmetici naturali non si comportino allo stesso modo.

Danda ha detto...

Vero, anch'io ho notato molti cambiamenti e non solo nell'industria cosmetica.
Anche nei prodotti alimentari di normale uso quotidiano si inizia a vedere una maggiore attenzione verso la riduzione del packaging e la corretta simbologia per la raccolta differenziata... insomma quello che scriviamo e diffondiamo sta servendo a qualcosa...
Greenwashing o vero cambiamento che sia l'importante è sensibilizzare sempre di più, sia i produttori che i consumatori. Speriamo bene! Buon 2010!!!

Cristina ha detto...

Argomento davvero attuale e di estrema importanza.
Grazie all'informazione ora sappiamo che la maggior parte degli ingredienti chimici presenti nei prodotti che quotidianamente utilizziamo per la nostra igiene e la nostra bellezza sono DANNOSISSIMI.
A questo proposito ho scritto un articolo e un dettagliato E-BOOK gratuito nel mio blog: www.ecobioline.blogspot.com
E' importantissimo rendersi sempre più consapevoli ed attenti nelle nostre scelte! In fondo la nostra salute e il bene del nostro pianeta sono quanto di più importante abbiamo!
Cristina