Come prendersi cura di noi stessi in modo naturale e consapevole, senza ingredienti chimici dannosi che usiamo ogni giorno senza saperlo.

Tonico setificante all'aceto di agrumi con glicerina














Questo tonico completamente naturale dalla semplicissima preparazione è un valido trattamento da aggiungere al proprio set di cosmetici naturali.

Fatto con sola acqua, aceto agli agrumi , glicerina ed un goccino di olio essenziale ripristina il ph acido della pelle per esempio dopo il lavaggio con il sapone, purifica e dona un effetto seta dopo l'evaporazione.. molto buono!

L'aceto aromatizzato con scorza di arancia e limone ha proprietà astringenti e purificanti, liscia la pelle e la rende morbida.
La glicerina contenuta nella preparazione dona un leggero effetto seta molto piacevole.
L'olio essenziale di rosmarino ha spiccate proprietà purificanti ed aiuta a normalizzare le imperfezioni della pelle.

Ingredienti per 100ml:
  • 75ml di Acqua
  • 25ml di Aceto di vino bianco o di mele
  • Scorzette di arancia e limone
  • Glicerina
  • Olio essenziale di rosmarino
Preparazione:

In un barattolino ermetico sistemare bene le scorzette di arancia e limone precedentemente tagliate .
Aggiungere l'aceto sino a coprire tutto e lasciare a macerare almeno 24 ore.
La percentuale di aceto da usare è di 1/4 , quindi 1/4 di aceto e 3/4 di acqua.

Finito il tempo di macerazione filtrare con un colino a trama finissima e travasare in un contenitore adatto, a questo punto aggiungere 5 gocce di olio essenziale di rosmarino e 10 gocce di glicerina. Miscelare per bene ed aggiungere i restanti 3/4 di acqua. Si fa tutto ad occhio senza problemi. Nel caso trovate difficoltà le percentuali sono queste per 100ml di prodotto: 25ml di aceto ed il restante 75 di acqua.

Mescolare per bene , il tonico è pronto!

Non avendo conservanti, la sua durata è limitata, infatti conviene farne poco e farne spesso, avendo sempre un prodotto fresco e dalle migliori proprietà.. Gli unici agenti conservanti sono l'acido acetico dell'aceto che acidifica il terreno e contrasta un pò i batteri, e l'olio essenziale di rosmarino. Ma sono deboli battericidi in questo caso . Quindi è consigliabile rifarlo almeno ogni 20 giorni.

Agitare prima dell'uso.

6 commenti:

marinella ha detto...

Niente male questa ricettina per pelli impure, il rosmarino va benissimo per contrastare i brufoli, comunque per la conservazione secondo me non ci dovrebbero essere grossi problemi l'olio essenziale di rosmarino viene usato come conservatore naturale proprio perchè è battericida, volendo potresti sempre aggiungerci anche dell'estratto di semi di pompelmo.
Credo che ti copierò questa ricettina ho giusto bisogno di un tonico e questo mi ispira, ci provo e poi ti dico. Ciao

Sardinianguy ha detto...

Si si marinella, si conserva abbastanza bene, ma meglio segnalare di rifarlo almeno ogni 20/25 giorni, per evitare che a qualcuno vada a male. Per l'estratto di semi, non l'ho mai usato ma se ne sconsiglia sempre l'uso per tanti motivi. Per non sbagliare non lo uso, ma non lo metto nemmeno perchè sennò la ricetta diventa troppo complicata... :)

Kya ha detto...

Ciao, bella la ricetta di questo tonico, soprattutto se le scorze di arancia riescono davvero a profumare l'aceto (magari in modo persistente). Il profumo di agrumi è adorabile.
Unica pecca per quanto mi riguarda è l'olio essenziale di rosmarino, perchè io di solito amo spruzzarmi il tonico sul viso come uno spray, ma in questo caso la presenza di un olio essenziale me lo impedirà. Vale comunque la pena di realizzare questa tua ricettina, che sembra anche molto facile e veloce.
:)

Sardinianguy ha detto...

Ciao Kya, si, le scorze di agrumi lasciano effettivamente una nota agrumata molto dolce, per quanto riguarda l'olio essenziale non metterlo se non lo vuoi dentro la composizione! è un ingrediente facoltativo non necessario.

Per quanto riguarda la mia ricettina, beh non è mia, è una composizione base del tonico con aceto, la trovi un pò ovunque su internet con tante piccole differenze :)

Anonimo ha detto...

ciao volevo sapere per conservarlo andava bene il tocoferolo? e poi quanto potrebebe durare con il tocoferolo?

Sardinianguy ha detto...

Tocoferolo è utile nel caso ci siano dei grassi nella composizione del cosmetico. In questo prodotto c'è solo la glicerina che non ha bisogno di antiossidanti. In questo caso per conservare sarebbe utile una soluzione di potassio sorbato e sodio benzoato per esempio.