Come prendersi cura di noi stessi in modo naturale e consapevole, senza ingredienti chimici dannosi che usiamo ogni giorno senza saperlo.

Sapone di Aleppo













Aleppo è una cittadina della Siria, divenuta famosa nel mondo per la produzione del suo pregiato sapone usato ed apprezzato in tutto il mondo. Cosa ha di speciale questo sapone per essere divenuto così famoso ed apprezzato ovunque?

La preparazione del sapone di Aleppo si perde nella notte dei tempi, veniva prodotto in mesopotamia già 2000 anni fa.
è il padre del più moderno sapone di Marsiglia, da cui venne preso come base su cui lavorare.
Il sapone di Aleppo è un sapone pregiato, viene prodotto con Olio di Alloro ed Olio di Oliva, lavorato a caldo e fatto stagionare dai 9 mesi in su.

Questo sapone ha caratterichiche uniche. è ottimo se usato su pelle e capelli anche con psoriasi, elimina la forfora, ed è consigliato sulle pelli delicate e allergiche.
Gli arabi dicono che il sapone di Aleppo, se lasciato sulla pelle per qualche minuto, è una maschera di bellezza formidabile. E non posso che confermare anche io, dato che lo uso quotidianamente.

Viene usato sempre più spesso in prestigiose SPA e centri benessere con hammam per fare risciacqui e massaggi purificanti prima e dopo i trattamenti.
I suoi ingredienti sono unicamente olio di oliva, olio di alloro, idrossido di sodio (se cubo secco) idrossido di potassio (se liquido) ed acqua . Nient' altro.
Quindi è privo di profumi, allergeni, sostanze chimiche e tossiche. Naturale al 100%.

Produce una schiuma cremosa, soffice e spumosa. Ottimo sia per pelli secche che per pelli grasse, non tira la pelle ed è delicato. La sensazione di pulizia che dona questo sapone non è comparabile ai comuni prodotti di negozio.
Il suo profumo caratteristico è derivato dall'olio di alloro che ne conferisce la nota profumata.
A contatto con l'acqua il profumo svanisce, quindi per chi non dovesse piacere il profumo non c'è nessun problema, essendo il profumo percepibile solamente al momento del lavaggio.
Altra nota caratteristica di questo sapone è la durata, essendo stagionato per molto tempo, ha perso molta acqua, e quindi ha una durata di utilizzo molto lunga.

Unica attenzione va posta durante l'acquisto. Il sapone di Aleppo, deve recare il marchio del produttore che ne segnala la percentuale di olio di alloro e che ne certifichi la provenienza e la qualità, è marchiato a fondo sopra la saponetta con un simbolo spesso tondeggiante con scritte in arabo .
Nel caso fosse senza marchio oppure prodotto al di fuori della Siria è un sapone di "tipo Aleppo". Prodotto da saponifici che usano ingredienti simili, che non ha nulla a che fare con la qualità dell'originale siriano. Chiedete al negoziante o all'erborista di fiducia! se non vedete il marchio nella saponetta, non potete certificare la provenienza ed il negoziante non vi sà dare informazioni, non compratelo.

8 commenti:

Stefano Capone ha detto...

Re: Sapone di Aleppo.
Buongiorno. Per quanto l'articolo sul Sapone di Aleppo sia abbastanza aderente alla realtà, vi sono alcune inesattezze che vanno chiarite. Gli ingredienti sono: olio di oliva, olio di alloro, idrossido di sodio (se cubo secco) idrossido di potassio (se liquido) e acqua. Nella formulazione originale e in quella comunque in uso non vi è traccia di sale marino. NON produce schiuma ma crema. La schiuma è nell'immaginario collettivo esperto, sinonimo di presenza di tensioattivi. In ultimo il marchio non è dello stato siriano. Esso identifica il nome del produttore, e la quantità di alloro presente che a sua volta ne determinerà la differente collocazione sul mercato.
Grazie per averci dato la possibilità di chiarire ulteriormente le proprietà di un eccellente prodotto.
Stefano Capone
responsabile qualità e produzione
Nour srl info@nour-italia.com

(l'azienda Nour produce in siria e vende in italia il sapone di aleppo. E' la prima e finora unica che ha certificato biocosmetico il sapone).

Sardinianguy ha detto...

Sono io che ringrazio Lei per le delucidazioni, purtroppo non è facile nemmeno nei libri trovare informazioni dettagliate su alcuni prodotti come il sapone di Aleppo.
Io sapevo che la componente caustica era comunque derivata dal sale marino, ed ho usato il termine schiuma perchè per l'immaginario collettivo è il termine più adatto secondo me.
La ringrazio ancora della collaborazione e dell'aggiunta che provvederò subito a cambiare.
Giuseppe

Anonimo ha detto...

Ciao, volevo chiedervi un'informazione.. io ho una pelle chiara e molto sensibile; da poco ho acquistato il sapone di Aleppo per detergere il viso dal trucco a fine giornata in modo naturale, e per ora non ho riscontrato nessuna irritazione. Secondo voi è troppo aggressivo o posso utilizzarlo quotidianamente in tranquillità?
(Solitamente, dopo aver pulito il viso, passo anche sulla pelle umida 4-5 gocce di olio di jojoba puro, per evitare la secchezza post-lavaggio)
Grazie mille per l'attenzione!

Sardinianguy ha detto...

Abbinalo alternato ad un detergente meno aggressivo,usare il sapone tutti i giorni sul viso no.
Il sapone di aleppo è delicato, ma è sempre sapone alla fine. Va bene, ma senza abuso.
Stessa cosa per l'olio, cambiare ed alternare, ottima l'alternanza di olio jojoba ed avocado.

Anonimo ha detto...

Grazie! Sapresti indicarmi un detergente meno aggressivo e sempre totalmente naturale (magari anche più o meno economico.... ^_^)?
Grazie per il consiglio dell'olio di avocado!

Sardinianguy ha detto...

è un pò un impresa la tua.. Il sapone è naturale ma abbastanza aggressivo per essere usato quotidianamente secondo me. Puoi prendere un detergente viso sempre bio-ecologico oppure un normale doccia schiuma bio-ecologico che sono spesso molto delicati. si trovano dai 4 euro in sù per 100ml. Ma contando il fatto che per il viso ne serve pochissimo va più che bene.

Francesca F ha detto...

Salve, che percentuale di Alloro mi consiglieresti per detergere quotidianamente una pelle del viso grassa ma sensibile?

Francesca F ha detto...

Salve, a quanto ho capito il sapone di Aleppo, così come tutti i saponi, non andrebbe usato quotidianamente, quindi volevo chiederti che percentuale di Alloro consiglieresti per detergere un paio di volte a settimana, una pelle del viso grassa/impura ma sensibile?